PICCHETTO ANTI SFRATTO V.LE MONZA 102

Stamattina il Sicet ha bloccato lo sfratto di Y. M. e della sua famiglia composta da due gemelli di un anno e mezzo, la moglie e la madre di Y., di anni 64.

Y. M., come tanti, ha perso il lavoro a causa della crisi e per questo motivo non è più stato in grado di sostenere il pagamento del canone di locazione.

La pratica è stata valutata positivamente dalla commissione assegnazione alloggi del Comune di Milano ed è stata inviata ad Aler per l’assegnazione.

Ad oggi, Aler non ha formulato alcuna offerta di alloggio. Attualmente, la famiglia di Younes ha davanti altre trenta famiglie come la sua in attesa di una proposta da parte di Aler: tutti nuclei di cinque persone che hanno una deroga accolta e che si trovano quindi una situazione di emergenza abitativa.

In totale, si parla di più di 450 pratiche ferme in Aler, comprensive di assegnazioni da bando e in deroga, di cui 228 famiglie sfrattate.

Lo sfratto è stato rinviato al 31 di marzo, ma, per come vanno le cose attualmente, è molto difficile che Aler sia in grado di formulare un’offerta alla famiglia M. entro tale data e quindi che ne sarà di loro?

Il blocco dello sfratto di Y. M. fa in modo che una famiglia non finisca in mezzo a una strada almeno per il momento, ma per ogni sfratto bloccato altri dieci ne vengono eseguiti.

Basta con le assegnazioni solo sulla carta: il SICeT chiede che il Comune, la Prefettura, la Regione ed Aler intervengano affinché le concessioni di forza pubblica vengano graduate e che a tutte le famiglie venga garantito il passaggio da casa a casa. 

Annunci

2 risposte a "PICCHETTO ANTI SFRATTO V.LE MONZA 102"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...